festa-vr-est-2017-2
30 Gen 2017

VERONA EST – Grande Festa dell’Artigiano, con il Presidente regionale Bonomo e le amministrazioni del territorio

La “Festa dell’Artigiano”, tradizionale appuntamento per l’artigiana­to dell’Est Veronese, verrà riproposta dal Mandamento locale di Confartigianato Verona nella serata di sabato 28 gennaio 2017. Organizzata con la collaborazione di Itas Assicurazioni, la manifestazione coinciderà, come sempre, con le celebrazioni per la festa di Sant’Antonio Abate, al quale sarà dedicata la Santa Messa d’apertura, officiata nella Chiesa di San Zeno di Colognola ai Colli, a partire dalle ore 18.00.

La serata, alla quale sono invitati tutti gli artigiani del territorio, proseguirà con la cena conviviale, ospitata nei saloni dell’Antico Ristorante Michelin, a Tregnago, in Piazza Abramo Massalongo, 20, a partire dalle 19.30, per un appuntamento che radunerà attorno agli stessi tavoli gli imprenditori e i dirigenti regionali, provinciali e mandamentali di Confartigianato, oltre ad una nutrita schiera di amministratori locali dei vari comuni dell’Est Veronese, appositamente invitati dal presidente mandamentale, Roberto Iraci Sareri, per condividere con gli artigiani un momento di confronto. Nel corso della serata, la consegna di un riconoscimento agli imprenditori impegnatisi nella promozione dei valori artigiani e nello sviluppo economico del territorio.

festa-verona-est-2017

GALLERIA FOTOGRAFICA

“Il nostro ritrovarci e ‘fare sistema’ – afferma Iraci Sareri – mai come in questo nuovo anno ha bisogno di concretezza, sia nelle azioni che nelle proposte. L’occasione vuole essere un confronto tra di noi, ma anche con i vertici di Confartigianato, con le Amministrazioni Comunali e con tutte le istituzioni con le quali desideriamo rafforzare il dialogo. Tra gli altri, sarà dei nostri il Presidente di Confartigianato Imprese Veneto, Agostino Bonomo, che siederà al fianco del Presidente provinciale, Andrea Bissoli”. Invitati all’evento anche i rappresentanti locali delle altre associazioni di categoria, oltre, ovviamente, a tutti gli imprenditori artigiani, associati e non a Confartigianato, che potranno confermare la loro partecipazione entro il 24 gennaio, presso la sede mandamentale di Verona Est, al Soave Center, in via Crosaron, 18, a San Bonifacio, tel. 045 7610291.

“Non è così frequente, in occasioni come queste in cui si costruisce un momento per stare assieme e fare squadra, ma devo dire che la presenza, questa sera, di molti amministratori locali, sindaci e assessori, è davvero un segnale importante, apprezzabile ed apprezzato”. Questi alcuni dei concetti espressi dal Presidente regionale di Confartigianato, Agostino Bonomo, ospite d’onore della tradizionale Festa dell’Artigiano organizzata dal Mandamento di Verona Est di Confartigianato Verona.

L’appuntamento è stato riproposto nella serata di sabato 28 gennaio, in collaborazione con Itas Assicurazioni, facendolo coincidere con le celebrazioni per la festa di Sant’Antonio Abate, al quale è stata dedicata la Santa Messa d’apertura, officiata nella Chiesa di San Zeno di Colognola ai Colli.

La serata è poi proseguita all’Antico Ristorante Michelin, a Tregnago, dove gli oltre 170 invitati hanno preso parte ad una cena che ha radunato attorno agli stessi tavoli gli artigiani e i dirigenti regionali, provinciali e mandamentali di Confartigianato, oltre ad una nutrita schiera di amministratori locali dei vari comuni dell’Est Veronese, appositamente invitati dal presidente mandamentale, Roberto Iraci Sareri, per condividere con gli artigiani un momento di confronto.

Il Presidente di Confartigianato Verona, Andrea Bissoli, ha sottolineato che “Confartigianato c’è e si batte con forza, riuscendo ad ottenere risultati importanti, come accaduto per molti dei provvedimenti contenuti nella Legge di Stabilità. Ecco perché vale la pena essere dei nostri e dare alla nostra associazione la forza necessaria per continuare a difendere le imprese”.

La Festa dell’Artigiano, da sempre, raccoglie l’interesse degli amministratori locali dell’Est Veronese, che anche sabato sera hanno colto l’occasione per dimostrarsi vicini alle imprese del loro territorio. Tra loro, i sindaci di San Bonifacio, Giampaolo Provoli; di Illasi, Paolo Tertulli; di Roncà, Roberto Turri; di Tregnago, Simone Santellani; di Soave, Lino Gambaretto, e di Colognola ai Colli, Claudio Carcereri De Prati. Presenti anche i Vicesindaci di Pressana e Arcole, Renato Greghi e Davide Carli, quest’ultimo accompagnato dall’Assessore Mario Longo, e l’Assessore comunale di Veronella, Alberto Caloini. Gradita la presenza anche di Gianni Piubello, Vicepresidente di Confcommercio, e Gianluca Colli della Coldiretti di San Bonifacio.

“Agli amministratori locali – ha affermato il presidente mandamentale, Roberto Iraci Sareri – chiediamo di dimostrarsi sensibili alle problematiche che coinvolgono le piccole imprese dei loro territori. Lavoriamo insieme da sempre, ma il momento richiede uno sforzo maggiore, non solo per il bene delle aziende, ma per quello delle comunità nelle quali esse operano”.

La Festa dell’Artigiano ha poi dedicato un riconoscimento ad alcuni imprenditori associati a Confartigianato, per il loro impegno, sia aziendale sia nell’ambito dell’attività in favore dell’artigianato locale. Il premio è quindi andato Bruno Casanova, Maximillian Loitermaier, Luciano Ferro e Luca Benetton, ai quali si è unito anche un riconoscimento che il Direttivo mandamentale ha voluto consegnare al Presidente Roberto Iraci Sareri, per il suo lavoro alla guida del comprensorio di Confartigianato Verona più esteso sul piano territoriale e comprendente il maggior numero di comuni.