intesa-Banca-Veronese1

TERRITORIO – Intesa Confartigianato Verona e Banca Veronese: iniziative di sviluppo dedicate alle imprese della Pianura Veronese

Confartigianato Verona e Banca Veronese Credito Cooperativo di Concamarise, insieme per far crescere la competitività delle micro, piccole e medie imprese del territorio a sud di Verona. La prima Associazione artigiana della provincia e l’Istituto di credito, infatti, hanno condiviso un protocollo d’intesa, siglato e presentato ufficialmente nella mattinata di martedì 29 marzo, presso la sede di Banca Veronese, a Bovolone, per avviare il progetto denominato “Imprese In_forma”, finalizzato alla creazione di iniziative di sviluppo dedicate agli artigiani delle aree che Confartigianato raggruppa nei Mandamenti di Verona Sud e della Pianura Veronese.

Presenti alla firma dell’accordo: per Confartigianato Verona, il Presidente Andrea Bissoli e i Presidenti dei Mandamenti della Pianura Veronese e di Verona Sud, Franco Cappellaro e Gianni Sevaroli, oltre al delegato di Bovolone, Illio Bertolini; per Banca Veronese, il Presidente Gianfranco Tognetti, il Direttore Generale Martino Fraccaro e il Direttore Commerciale Paolo Poli.

intesa-Banca-Veronese2

Clicca per la galleria fotografica

“Le nostre due realtà, pur nelle loro sostanziali peculiarità e differenze – spiega il Presidente Bissoli -, hanno trovato punti di coincidenza nel perseguimento di obiettivi tesi a favorire i rispettivi soci imprenditori, attraverso la promozione dello sviluppo delle condizioni economiche e delle competenze imprenditoriali sul territorio. Si spiega così la decisione di sederci attorno ad un tavolo, insieme, per stipulare un ‘protocollo d’intesa’ che governi la reciproca collaborazione nella realizzazione di progetti comuni di crescita dell’imprenditoria locale, con particolare riferimento alle esigenze delle piccole e micro imprese artigiane, mettendo in rete competenze, risorse e progettualità sui temi di comune interesse”.

L’accordo spazia dall’organizzazione di seminari informativi per gli imprenditori e i loro collaboratori, ad esempio negli ambiti dell’accesso al credito e della proiezione verso i mercati esteri, alla progettazione e realizzazione di azioni mirate a sostenere e promuovere forme di aggregazione tra le imprese artigiane, attraverso incontri e progetti di filiera.

“L’accordo con Confartigianato Verona – sono le parole di Gianfranco Tognetti, Presidente di Banca Veronese – rappresenta, come di consueto, la nostra volontà di interagire con gli attori del territorio; il tutto si inserisce perfettamente nel difficile contesto economico che stiamo vivendo e, soprattutto, nella nostra attività di vicinanza alle imprese locali. Le premesse sono sicuramente positive per avviare questo interessante progetto, denominato Imprese ‘In_forma’ e punta a fornire gli spunti e le esperienze già vissute da altri operatori con la rete d’impresa, offre gli strumenti necessari per affrontare i mercati esteri e l’accesso al credito. È questa un’ulteriore azione per dare linfa al territorio al tessuto artigiano ed imprenditoriale, dimostrando che, anche questa volta, Banca Veronese Credito Cooperativo di Concamarise è a disposizione per fare sviluppo e creare ricchezza al fianco delle imprese locali”.

Atto d’esordio dell’intesa, la programmazione di un ciclo di tre incontri informativi e formativi rivolti a tutte le micro, piccole e medie imprese artigiane, di qualsiasi categoria, che partirà da Isola della Scala con il primo appuntamento, giovedì 31 marzo, alle ore 19.00, presso l’Auditorium Santa Maria Maddalena (ex Chiesa dei Frati) di via Roma 35.

“Parleremo di aggregazioni e reti di impresa – afferma Franco Cappellaro Presidente di Confartigianato Pianura Veronese –, con le testimonianze degli artigiani che stanno già sperimentando queste forme di crescita imprenditoriale e di sviluppo della competitività attraverso il lavoro coordinato con altri colleghi. La Pianura Veronese si caratterizza per un tessuto piccolo imprenditoriale, basti pensare al settore del legno e del mobile, che ha estrema necessità di maturare la consapevolezza di non poter più bastare a se stesso, aprendo finestre di crescita condivisa che si affaccino su nuovi panorami di business. Il mercato interno va affrontato in maniera diversa, altrimenti bisogna differenziare o trovare alternative, anche pensando all’estero”.

“Dobbiamo uscire dall’isolamento – aggiunge Gianni Sevaroli, Presidente del Mandamento di Confartigianato Verona Sud – e confrontarci tra noi. Oggi non è più pensabile lavorare come un tempo, chiusi nei nostri laboratori o capannoni: bisogna sapere come approcciare il mondo del credito all’impresa, i nuovi mercati e gli strumenti che permettono di aumentare la nostra competitività. Siamo ‘piccoli’, ma la nostra forza è data da un enorme e qualificato bagaglio di esperienze da mettere in rete”.

Il Progetto “Impresa InForma” è inserito nell’ambito delle iniziative che Confartigianato Verona ha programmato, nell’intero arco del 2016, per celebrare il Settantesimo Anniversario dalla propria fondazione, e proseguirà con altri due appuntamenti:

  • > il 20 aprile a Bovolone (ore 19.00), presso l’Auditorium e Cantine del Vescovo, in Via Vescovado 7, con il seminario dal titolo “Mercati esteri: strumenti ed opportunità”;
  • > il 26 maggio (ore 19.00), all’Area Exp di Cerea, in Via della Libertà, 57, con la serata “Le PMI e l’accesso al credito”.

Tutti gli appuntamenti sono gratuiti, a partecipazione libera, con la sola indicazione di provvedere ad una preadesione, tramite schede cartacee distribuite sul territorio, nelle sedi dell’Associazione e presso le filiali di Banca Veronese, e moduli on line presenti sui rispettivi siti Internet: www.confartigianato.verona.it e www.bancaveronese.it, sui quali è anche possibile trovare tutte le informazioni e i dettagli relativi al progetto e ai singoli incontri.

Per informazioni: Segreteria organizzativa di Confartigianato Verona

X