corso-tatuaggi-2019

TATUAGGI & PIERCING – Dal 2012, triplicate imprese. Aperte preiscrizioni a corso di qualifica per poter lavorare in salone o aprirne uno

Un futuro tra inchiostri e arte. E’ quello al quale sempre più giovani puntano, “disegnando” la propria carriera nel mondo dei tatuaggi e del piercing. Se nel 2012, in Italia, erano solo 1.300 le imprese di tatuatori e piercer, al 31 dicembre 2017 se ne sono contate quasi 4mila. Un’impennata che, in soli cinque anni, ha visto quasi triplicata la squadra nazionale degli “artisti della pelle”, secondo quanto emerge dall’analisi condotta da Unioncamere-InfoCamere sui dati del Registro delle Imprese delle Camere di commercio tra il 2012 e il 2017.

Questa una delle ragioni per cui Confartigianato Verona e UPA Servizi Srl hanno pensato di aiutare gli aspiranti tattoo artist e piercer a smuoversi dal terreno dell’aspirazione e ad entrare in quello del lavoro, organizzando un corso a riconoscimento regionale per fornire una formazione qualificata e professionalizzante su tutti gli aspetti della professione di “operatore di tatuaggio e piercing”.

“Tornando ai dati – aggiunge Valeria Bosco, Segretario della Confartigianato scaligera e Direttore di UPA Servizi, l’Ente accreditato che erogherà la formazione e rilascerà la qualifica –, in provincia di Verona, nel dicembre 2012 le imprese del settore registrate erano 25, mentre a dicembre 2017 se ne sono contate 84, con un ulteriore e certo incremento anche nel 2018. Senza dimenticare, poi, tutte le attività di estetica che, nella propria offerta di servizi alla clientela, inseriscono anche i tatuaggi estetici o semplicemente decorativi, oltre al piercing. Tra le motivazioni, il cambio di considerazione verso il tatuaggio, divenuto cultura, arte, e perché no, anche moda, che ha portato alla crescente diffusione di questa pratica antichissima e con essa, ovviamente, all’aumento del numero di chi ne fa un’attività imprenditoriale, che, lo voglio ricordare, rientra nell’artigianato”.

I destinatari a cui si rivolge l’attività formativa sono cittadini italiani, maggiorenni, in possesso di un diploma di maturità o di una qualifica professionale di almeno tre anni. Potranno essere ammessi al percorso formativo anche i cittadini stranieri in possesso di titoli di studio riconosciuti. Importante sottolineare che a chi è già in possesso dell’Attestato di Qualifica di Estetista verrà riconosciuto un credito formativo di 20 ore.

“Il corso sarà attivato al raggiungimento di un numero minimo predefinito di partecipanti – sottolinea Bosco –. Le preiscrizioni verranno raccolte in ordine cronologico e fino ad esaurimento dei posti disponibili. Il percorso formativo avrà durata di 90 ore: oltre alla normativa igienico sanitaria e relativa alla sicurezza sul luogo di lavoro, sarà rivolta una particolare attenzione alla parte pratica che risulta fondamentale per trattare anche in modo professionale il tema del disegno. La frequenza al corso, nella misura di almeno il 90% del monte ore complessivo, sarà condizione per l’ammissione alla verifica d’esame finale dell’idoneità dal punto di vista sanitario per l’esercizio dell’attività di tatuaggio e piercing”.

Sono aperte le preiscrizioni al corso, che potranno avvenire compilando il modulo on-line

CLICCA QUI

oppure telefonando al numero 0459211555, o ancora scrivendo a michele.piccoli@confartigianato.verona.it.

X