oro-orafi

ORAFI – Dal 3 settembre, operativo il contestato Registro Operatori Compro Oro. Confartigianato avvia servizio gratuito di supporto

Come comunicato in precedenza, a partire da lunedì 3 settembre 2018 è divenuto operativo il Registro degli Operatori Compro Oro istituito presso l’OAM, Organismo degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi, dal D.lgs. n. 92 del 2017 in attuazione della direttiva europea contro il riciclaggio ed il finanziamento del terrorismo. Dichiaratasi immediatamente critica verso tale provvedimento, Confartigianato Verona ha attivato un servizio per aiutare le imprese a ridurre al minimo i contraccolpi burocratici ed economici.

L’iscrizione presso tale registro è condizione necessaria per proseguire nello svolgimento della propria attività di permuta/transazione compro oro. A partire dal 3 ottobre 2018, dunque, quanti non avranno presentato istanza di iscrizione al Registro, dovranno interrompere qualsiasi attività di permuta/transazione compro oro e potranno riprenderla solo dopo averla presentata ed a seguito della pronuncia di accoglimento da parte dell’OAM.

Per potersi registrare vige l’obbligatorietà di:

  • > un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) valido e attivo;
  • > una firma digitale intestata al richiedente;
  • > un documento di riconoscimento in corso di validità del richiedente;
  • > una attestazione, rilasciata dalla Questura territorialmente competente, del possesso e perdurante validità della licenza in materia di oggetti preziosi;
  • > una copia del pagamento effettuato del contributo di iscrizione nel Registro stabilito dall’OAM;
  • > una copia del pagamento effettuato della Tassa di concessione governativa;
  • > l’apertura di un conto corrente dedicato esclusivamente alle operazioni compro oro.

Confartigianato Verona e la Confederazione nazionale hanno già espresso la loro posizione, sottolineando in sede istituzionale come tali adempimenti rappresentino un importante aumento della burocrazia ed un forte aggravio economico per le imprese orafe artigiane che, spesso marginalmente rispetto la loro attività, forniscono un servizio di permuta o transazione compro oro quasi sempre esclusivamente al proprio cliente fidelizzato.

Consapevole che tali aggravi peseranno in maniera importante sulle spalle dei propri associati, Confartigianato Verona ha attivato un apposito servizio gratuito di supporto, per aiutarli nell’iscrizione al Registro degli Operatori Compro Oro, così da alleggerire il più possibile gli adempimenti burocratici e gli aggravi economici richiesti.

Tale servizio viene messo a disposizione gratuitamente ed esclusivamente per gli associati di Confartigianato Verona. Chi desiderasse usufruirne può chiamare direttamente gli uffici dell’Associazione per avere le informazioni necessarie:

Michele Piccoli (Ufficio Categorie)

X