facciamoimpresa

INIZIATIVA – Presentazione progetto “Fare un’Impresa: le ultime scuole finaliste

Si è tenuto stamane, martedì 14 aprile, nella Sala Meeting Picasso del CTC Hotel Verona a San Giovanni Lupatoto, l’ultimo dei 5 eventi coordinati dagli organismi di formazione della Confartigianato, per presentare in tutta la regione 90 nuove idee di impresa elaborate da 1500 studenti di Istituti Professionali Statali e CFP del Veneto, in collaborazione con 57 aziende del territorio. È il progetto voluto da Gruppo Giovani Confartigianato Veneto, Regione Veneto, Veneto Sviluppo ed Ufficio Scolastico Regionale del Veneto, con il cofinanziamento del Fondo Sociale Europeo e della Regione Veneto, per aiutare i giovani a conoscere le aziende artigiane con la “giacca” dell’imprenditore.

>>> GUARDA LA GALLERIA FOTOGRAFICA <<<

Protagoniste dell’ultima giornata del ciclo di presentazioni, coordinata da UPA Servizi di Confartigianato Verona, sono state le idee imprenditoriali del settore energia, raccontate dagli allievi degli Istituti Superiori e dei CFP della regione.

I progetti che accedono alla fase finale, proclamati dal Presidente del Gruppo Giovani di Confartigianato Verona Pierluigi Zanini, sono:

  • ECO.TECH dell’IIS “S.Scotton” di Breganze,
  • C.E.D.A.N. ideato dall’ISIS Istituto Agrario “Alberto Parolini” di Bassano del Grappa
  • KIT EPOTENT dell’IIS Euganeo di Este – Istituto Professionale per l’industria ed artigianato Fermi.

IIS-Scotton-Breganze

ECO.TECH, idea imprenditoriale sviluppata dall’IIS “S. Scotton” di Breganze, intende proporre alle aziende di servizi sportivi, in particolare palestre e campeggi, la produzione di energia pulita grazie ad un sistema innovativo che sfrutta il moto rotatorio di tapis roulant e cyclette. Il progetto è stato selezionato per l’aspetto innovativo e per l’efficace presentazione curata dagli studenti.


Ist-Agrario-Parolini-Bassano

C.E.D.A.N. è un’azienda, ideata dall’ISIS Istituto Agrario “Alberto Parolini” di Bassano del Grappa (VI), che produce cippato con legna non utilizzata in lavorazioni precedenti, da impiegare per la produzione di energia pulita e per la vendita come combustibile. La materia prima proviene da fonti controllate come cantieri forestali o scarti di legname acquistati da altre falegnamerie. L’idea è stata selezionata per l’ecosostenibilità. 


IIS-Euganeo-di-Este

Il KIT EPOTENT pensato dall’IIS Euganeo di Este (PD) – Istituto Professionale per l’industria ed artigianato Fermi è un innovativo kit da campeggio, una confortevole tenda dotata di pannello fotovoltaico che permetterà di vivere la vacanza in modo ecologico senza restare a corto di energia elettrica. Il progetto è stato valutato positivamente per i bassi costi di produzione e l’efficace strategia commerciale.


“L’aspetto importante di questo progetto – ha commentato il direttore di UPA Servizi Valeria Bosco – è il fatto di aver messo in rete scuola, impresa e associazioni di categoria, valorizzando tutte e tre le componenti. Noi di UPA Servizi ci abbiamo creduto fin dall’inizio. Le idee sviluppate, poi, rappresentano l’importanza di una cultura imprenditoriale diffusa, utile sia a chi prenderà il timone di un’azienda, sia a chi vi entrerà come dipendente”.

A valutare e selezionare i tre progetti migliori che accedono alla fase finale è stata una Commissione composta dal Presidente del Gruppo Giovani Confartigianato Verona Pierluigi Zanini, dal Presidente di COSP Verona Giorgia Speri, dall’imprenditore artigiano Mauro Vanzini e dall’imprenditrice nel settore della consulenza assicurativa e finanziaria Cristina Manigrasso.

Apprezzato il lavoro di tutte le “squadre” partecipanti, tra le quali la veronese del CFP Tubini di Scaligera Formazione e la trevigiana dell’IIS “Scotton” di Breganze.

Le idee imprenditoriali sono consultabili sulle piattaforme gestite dagli studenti, alla pagina “PROGETTI” del sito web http://www.facciamounimpresa.it e alla pagina Facebook https://www.facebook.com/facciamounimpresaveneto