accordo unatras ministero trasporti su vertenza autotrasporto

AUTOTRASPORTO – Vertenza Autotrasporto: verbale di intesa Governo-Unatras con impegni precisi e road map di attuazione

Come comunicato, nella giornata di ieri martedì 19 novembre si è tenuto il prosieguo del confronto tra la Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti On. Paola De Micheli e le associazioni del coordinamento Unatras.

Al termine dell’incontro la Ministra ha dato mandato agli uffici di redigere un verbale di intesa con la categoria sugli impegni assunti dal Governo nei confronti del settore autotrasporto, sia nell’imminenza del perfezionamento dei provvedimenti economici (DL Fiscale e del DDL Bilancio), sia in merito agli approfondimenti tecnici relativi alle regole che saranno oggetto di proposte da parte del MIT.

Il verbale d’intesa prevede una road map sulla cui attuazione Unatras vigilerà attentamente nelle prossime settimane e valuterà gli affidamenti forniti dal Ministro De Micheli.

A tal fine, a seguito dell’incontro al Ministero, si è svolta una riunione degli organi del coordinamento nazionale dell’Autotrasporto, al termine della quale il Presidente di Confartigianato Trasporti ed Unatras Amedeo Genedani ha inviato una lettera al Ministro Paola De Micheli in cui ha espresso la condivisione dell’Unione sui contenuti dell’intesa, la conseguente sospensione del fermo dei servizi e l’attenzione massima che le associazioni dell’Autotrasporto porranno sull’attuazione degli impegni assunti dal Governo, a tutela della categoria e delle imprese rappresentate.

Il testo dell’accordo prende in considerazione i seguenti temi rispetto ai quali sono state raggiunte le seguenti intese:

Questione accise

La norma attualmente proposta in legge di bilancio elimina dal 1 marzo 2020 il rimborso accise per gli euro tre. Al riguardo il Ministro De Micheli si è impegnata a proporre un emendamento (reperendo le risorse per la copertura economica) alla Camera, in seconda lettura, che posticipa l’entrata in vigore della misura dal 1 marzo al 1 ottobre 2020 con una possibile ipotesi più favorevole al settore che arrivi a ulteriormente posticipare l’entrata in vigore della stessa al 1 gennaio 2021. Anche per quanto riguarda gli euro 4 l’intervento del Governo è volto a posticipare l’entrata in vigore della misura al 1 giugno 2021 anziché primo gennaio 2021.

Risorse strutturali autotrasporto (240 milioni)

Le risorse nonostante i numerosi tagli effettuati al Ministero non sono state toccate per espressa richiesta Mit e sono già state trasferite dal fondo sui capitoli di spesa [pedaggi, formazione, investimenti (MIT), spese non documentate (Mef)].

Risorse per investimenti

Oltre alle risorse strutturalmente previste sono state già rese disponibili per gli investimenti ulteriori risorse sia dal decreto fiscale (12.900.000,00 per l’anno 2019), sia dal fondo investimenti che ha reso disponibili 18 milioni per il 2019, 30 milioni per il 2020 e 37 milioni per il 2021. Ulteriori richieste per circa 100 milioni per il triennio 2020/2022 sono state effettuate a valere sul fondo investimenti per il 2020.

Pubblicazione dei costi di riferimento

Il Ministro ha dato mandato alle proprie strutture di approfondire il tema, impegnandosi a definire una proposta con l’avvallo dell’Autorità per la Concorrenza ed il Mercato entro il 31 dicembre e una successiva pubblicazione degli stessi entro il 31 gennaio in conformità a quanto previsto dal parere dell’Autorità dell’8 febbraio 2017.

Tempi di pagamento delle fatture di trasporto

Già dalla prossima settimana sarà attivato un tavolo tecnico, cui parteciperà anche il Dipartimento Finanze del MEF, per approfondire la tematica e valutare eventuali interventi tesi a migliorare l’efficacia della norma.

Revisioni ai privati

E’ stata presentata (atto camera 24) la modifica normativa tesa a migliorare la funzionalità della norma di affidamento della revisione ai privati

ILVA

Il Ministro De Micheli chiede di rinviare la questione ad un successivo approfondimento in attesa dell’incontro che il Presidente del Consiglio avrà il prossimo venerdì con la società.

Questione TIROLO e divieti settoriali

Il Ministro ha comunicato in sede di riunione che si recherà a Bruxelles il 2 dicembre per discutere della questione con il nuovo Commissario. In tale sede promuoverà ogni possibile interlocuzione anche con specifici tavoli bilaterali.

Art. 4 D.L fiscale 2019 – Tema Appalti

Il Mit si impegna ad esprimere parere favorevole agli emendamenti presentati tesi a chiarire che la misura riguarda esclusivamente gli appalti e non i servizi di trasporto.

X