Sergio-Capponi

ASSOCIAZIONE – In ricordo di Sergio Capponi: fu anche vicepresidente dell’Unione Provinciale Artigiani di Verona

La grande famiglia di Confartigianato Verona saluta un amico e collega artigiano che, nella notte tra lunedì 11 e martedì 12 settembre, è venuto a mancare. A Sergio Capponi, classe 1932, dedichiamo quindi un ultimo ricordo alla memoria, per il grande impegno e il coinvolgimento con i quali, per anni, si adoperò al servizio dell’artigianato scaligero, rappresentato al tempo dall’Unione Provinciale Artigiani di Verona.

Capponi, fotografo, fu subito molto attivo in ambito associativo, fin dal suo ingresso come socio dell’UPA. Nella riunione dei Fotografi del 21 ottobre 1976 fu eletto presidente della Categoria. Da quel momento in poi furono numerosi gli incarichi di responsabilità affidatigli, non solo a livello provinciale. Ad inizio anni ’80, venne eletto presidente regionale delle Arti Sanitarie ed Ausiliarie, essendo tra, l’altro, già membro della Giunta dell’Unione e componente del consiglio di amministrazione di Unionfidi. All’interno della FRAV fu creato un accorpamento tra ottici, odontotecnici e podologi, ai cui vertici, dunque, venne nominato il dirigente veronese, per un significativo riconoscimento della rilevanza associativa dell’UPA scaligera a livello regionale.

Tra le cariche ricoperte negli anni: Consigliere della Cooperativa Garanzia Collettiva Fidi-Artigianfidi; Capo categoria Fotografi; Presidente dell’URVAF, Unione Regionale Veneta Artigiani Fotografi; Delegato Comunale di San Giovanni Lupatoto; membro della Giunta esecutiva dell’Associazione per numerosi mandati, fino ad arrivare, nel dicembre del 1991, alla Vicepresidenza dell’Unione Provinciale Artigiani, al fianco del Presidente Renzo Bissoli.

Il Presidente Andrea Bissoli, la Giunta Esecutiva, i dirigenti e i dipendenti di Confartigianato Verona dedicano quest’ultimo pensiero a Sergio Capponi, rinnovando la loro vicinanza e il loro cordoglio a familiari ed amici.